Il termine “snehana” significa ungere, oliare, lubrificare. Secondo l’antica scienza indiana infatti, applicazioni giornaliere di oli ed essenze sul corpo consentono una condizione di benessere naturale; come le macchine ed i loro ingranaggi necessitano di olio per funzionare correttamente, anche il nostro corpo, specialmente se rigido e bloccato, trova giovamento dall’assorbimento di questi prodotti naturali. Il massaggio ayurvedico o abhyangam, è la più semplice pratica di snehana.
Favorisce la circolazione dei fluidi vitali: il sangue arterioso, venoso e linfatico, svolge un’azione benefica sulla colonna vertebrale e su tutto il sistema osteoarticolare tonificando i muscoli e stimolando le ghiandole della pelle migliorandone tessuto, tono e condizione. Stimola le funzioni corporee fondamentali (digestione, eliminazione, respirazione), riequilibra i livelli ormonali ed a livello mentale aiuta ad espellere le energie mentali negative, donando un’immediata sensazione di benessere.

L’operatore ayurvedico effettuerà durante il primo trattamento un massaggio di base. Nel secondo incontro, se voluto, compilerà il prakriti test per identicare quale dosha è predominante in voi ed offrirvi un massaggio personalizzato “su misura” sia per metodologia che per la scelta degli oli da utilizzare . Vata, Pitta, Kapha sono i dosha presenti nel nostro corpo, ovvero le 3 forze energetiche biologiche che controllano i processi fisiologici del nostro corpo. Quando queste 3 forze sono in equilibrio tra loro la persona è in perfetta salute. Lo squilibrio di queste forze può portare ad una serie di problematiche.

Sostanzialmente gli operatori vi proporranno uno dei seguenti trattamenti:

VATABHYANGAM : massaggio lento, profondo, rinforzante per ridurre i problemi derivanti dall’eccesso di Vata. Il segreto di questo massaggio è produrre calore e morbidezza, migliorare la circolazione, stabilizzare la mente, portare flessibilità alle articolazioni.

PITTABHYANGAM : massaggio dolce, leggero, pacificante per ridurre i problemi derivanti all’eccesso di Pitta. Lo scopo di questo massaggio è migliorare la digestione, calmare la mente, eliminare le infiammazioni, portare il rilassamento.

KAPHABHYANGAM : massaggio dinamico, stimolante, riducente per i problemi derivanti dall’eccesso di Kapha. Le finalità di questo massaggio sono ridurre il carico di grasso, la ritenzione di liquidi,sciogliere i blocchi respiratori e circolatori.