La Trance Dance è un rituale che riprende in chiave moderna, una pratica antichissima e universale che l’Uomo ha sempre usato per conoscere se stesso, guarirsi, evolvere e connettersi al divino che è dentro di sè. In una parola, per “trascendere”. 
Una danza che ci riconnette alle nostre radici e alla nostra essenza più vera in modo semplice, naturale e potente.  
Non è una danza codificata, non serve saper ballare, non ci sono né passi, né regole. L’unica “regola” è semplicemente lasciarsi andare e fluire nel ritmo della musica, nel movimento e nel respiro; lasciando andare anche ogni forma di giudizio, per fare spazio alla fiducia.
La Trance Dance è una danza in cui andiamo a contattare la nostra parte più profonda, la nostra essenza, il nostro spirito. Durante la danza alteriamo la nostra coscienza ed entriamo in una nuova realtà, quella che si può chiamare il “Mondo dello Spirito”, oltre il tempo e lo spazio dove tutto è possibile. Un’esperienza intensa e meravigliosa che risveglia in noi una grande energia e ci riconnette al nostro potere personale. 
Come si pratica la Trance Dance?
La Trance Dance si pratica a piedi scalzi per permettere all’energia della “Terra” di fluire liberamente nel nostro corpo.

La Trance Dance si pratica bendati per impedire la vista, con cui normalmente teniamo sotto controllo le situazioni attorno a noi, l’ambiente esterno; questo stimolerà un’espansione di altre capacità di percezione che generalmente non utilizziamo. La bandana serve ad eliminare le aspettative esteriori, nessuno ti giudicherà, non devi apparire, ma essere, non devi essere aggraziato e armonioso, ma autentico.
La musica ti aiuterà a realizzare tutto ciò, grazie a vocalizzi, suoni, ritmi e percussioni. Riguardo le percussioni è ormai noto che i ritmi di 120 o più bpm (battute al minuto) influenzano il cervello alternando la nostra coscienza.
Durante la Trance Dance si pratica il “Respiro di Fuoco” che consiste in due intense inspirazioni dal naso ed una espirazione dalla bocca. In questo modo inviamo energia pura al nostro cervello, un’iperossigenazione che favorirà l’accesso allo stato di trance, mentre l’espirazione ci aiuterà a liberare le emozioni.
Si potrebbe scrivere molto altro sulla Trance Dance, ma il consiglio è quello di sperimentarla, di viverla, perché ognuno di noi, ogni volta, vive un’esperienza unica e sempre diversa. 
E danzare liberi è uno dei più grandi piaceri della vita.