Il Massaggio Californiano è il RE dei Massaggi, definito anche Massaggio sensitivo o Massaggio rilassante psicosomatico o ancora Massaggio anatomico.

Si tratta di una metodologia di massaggio molto dolce, dai gesti semplici, in apparenza intuitivi che però hanno un’azione profonda ed efficace. Il ritmo del massaggio è lento e si accompagna a quello del respiro, le mani di chi pratica il massaggio rimangono costantemente a contatto con il corpo della persona che lo sta ricevendo. I movimenti di questo tipo di massaggio sono sempre avvolgenti, molto fluidi, le mani scivolano sulla pelle con movimenti circolari e continui agevolate dall’utilizzo di appositi oli.

Il massaggio californiano permette innanzitutto di ricontattare il piacere di essere in un corpo. Sposta l’attenzione dalla mente al corpo, inducendo uno stato di calma interiore e sviluppando la capacità di ascolto delle proprie sensazioni e la percezione corporea.


Favorisce il rilassamento del corpo e della mente, calma il sistema nervoso, allenta la tensione muscolare, migliora la circolazione sanguigna uniformando in maniera positiva la temperatura corporea, tutto questo oltre a tonificare la pelle favorisce la diminuzione dei dolori dovuti a posture scorrette, cattiva circolazione e artrosi.

Il Massaggio Californiano sposta l’attenzione dalla mente al corpo in maniera tale da favorire l’ascolto delle sensazioni, inoltre aumenta la consapevolezza e la percezione corporea, tutto questo porta la persona che riceve il massaggio ad una sensazione di calma, tranquillità e benessere.

I gesti del Californiano sono studiati per trasmettere energia alla persona che riceve. Tecnicamente si avvalgono della più completa gamma di manipolazioni che esista: sfioramento, trazione, vibrazione, impastamento, pressione locale, pressione scivolata, torsione, frizione, cullamento, allungamento, becco d’anatra, scollamento.